Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Recensioni
       
 
Spettacoli > leggi le recensioni
   
Spettacoli
  Recensioni e commenti e approfondimenti su spettacoli teatrali
 
       
 
Musica > leggi le recensioni
   
Musica
  Recensioni e commenti sugli eventi musicali a livello locale e nazionale
 
       
 
Libri > leggi le recensioni
   
Libri
  Recensioni e commenti dal mondo dell’editoria
 
       
 
Cinema > leggi le recensioni
   
Cinema
  Recensioni dei film in sala e in home video
 
       
 
Scienza > leggi le recensioni
   
Scienza
  Commenti e approfondimenti dal mondo scientifico
 
       
 
Curiosità > leggi le recensioni
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Domenica 04/02/2018
 
 

Geppetto e Geppetto di Tindaro Granata entusiasma e commuove il Teatro Ponchielli

 
 

È l’amore e non il sesso dei genitori alla base della famiglia

 
 
 
     
   
       
   
 

“Amore” è la parola che può riassumere “Geppetto e Geppetto” di Tindaro Granata: l’amore tra Luca e Toni, che li spinge a vincere tutte le resistenze e a ricorrere alla pratica dell’utero in affitto per diventare genitori, esperienza altrimenti impossibile in quanto due maschi, ma soprattutto l’amore dei genitori per i propri figli.

 
     
 

Luca e Toni amano il loro Matteo, come la madre di Toni ama suo figlio, pur non condividendone le scelte, come la loro migliore amica Franca ama la figlia Lucia, avuta da un uomo che l’ha abbandonata poco dopo il parto. Questo perché non esistono famiglie “normali” ma ogni famiglia è a suo modo speciale, indipendentemente dalla composizione e l’amore, incondizionato come un genitore può dare, è l’unico collante che permette di superare le avversità, i pregiudizi, le ribellioni, le incomprensioni.

Tindaro Granata ha scritto e diretto uno spettacolo toccante e coinvolgente. Si inizia sorridendo, contagiati dalla gioiosa quotidianità di Luca e Toni che, pur dovendosi scontrare con tutte le difficoltà che la loro scelta di diventare genitori comporta -e la più grande è il doloroso rifiuto da parte della madre di Toni- non perdono mai la loro positività. Sarà un tragico evento a rimettere in discussione tutto, ad incrinare il rapporto tra Matteo e Luca, figura paterna ma non padre biologico, e a costringere quest’ultimo a scontrarsi con l’ottusa burocrazia per mantenere la tutela del figlio.
Nel bellissimo e poetico finale Matteo, ormai prossimo a diventare padre a sua volta si riappacifica con sé stesso e trova anche il coraggio di riconciliarsi con Luca che non ha mai smesso di amarlo.

Scene e costumi sono brechtianamente minimali, un tavolo, tre cartelli e delle magliette su cui ciascuno ha scritto il nome del proprio personaggio, per uno spettacolo che nasce per piccoli spazi ma che ha saputo ben adattarsi alla vastità del Teatro Ponchielli.
Bravissimi tutti gli attori, ovvero Alessia Bellotto, Angelo Di Genio, Tindaro Granata, Carlo Guasconi, Paolo Li Volsi, Lucia Rea, Roberta Rosignoli, che si sono immedesimati con grande intensità nei loro ruoli e hanno coinvolto ed emozionato il pubblico che al termine si è sciolto in un lungo e partecipe applauso.

Davide Cornacchione 1/2/2018

 

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
 
 
 
 
 
     
  30/03/2018  
Delitto e Castigo per Sergio Rubini  
  Ottima trasposizione teatrale del testo di Dostoevskij  
     
  11/03/2018  
Non nascere, ecco la cosa migliore.  
  Magistrali Glauco Mauri e Roberto Sturno nell'Edipo re e Edipo a Colon...  
     
  11/03/2018  
Una riflessione sull’uomo, le sue paure e il suo valore  
  La classe operaia va in paradiso in scena al Teatro Sociale  
   
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Cremona
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...
 
     
Recensioni  
  Leggi tutte le recensioni che abbiamo...