Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Recensioni
       
 
Spettacoli > leggi le recensioni
   
Spettacoli
  Recensioni e commenti e approfondimenti su spettacoli teatrali
 
       
 
Musica > leggi le recensioni
   
Musica
  Recensioni e commenti sugli eventi musicali a livello locale e nazionale
 
       
 
Libri > leggi le recensioni
   
Libri
  Recensioni e commenti dal mondo dell’editoria
 
       
 
Cinema > leggi le recensioni
   
Cinema
  Recensioni dei film in sala e in home video
 
       
 
Scienza > leggi le recensioni
   
Scienza
  Commenti e approfondimenti dal mondo scientifico
 
       
 
Curiosità > leggi le recensioni
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Domenica 02/12/2018
 
 

Successo caloroso al Teatro Grande per l’ultima opera di Giuseppe Verdi nell’allestimento di Roberto Catalano.

 
 

Gli ultimi giochi di Falstaff

 
 
 
     
   
       
   
 

Per il suo ultimo titolo operistico e la sua seconda commedia in musica, scritta a parziale riscatto dell’insuccesso ottenuto 53 anni prima con Un giorno di regno, Giuseppe Verdi attinse ancora una volta all’opera di William Shakespeare, come aveva già fatto per Macbeth e Otello. Falstaff infatti si ispira alla commedia le allegre comari di Windsor, testo della maturità del bardo di Stratford concentrando l’azione sulle peripezie amorose dell’ex paggio del Duca di Norfolk.

 
     
 

Lo spettacolo, prodotto dal circuito lombardo e allestito anche al teatro grande di Brescia, fa riaffiorare una dimensione ludica dell’opera. All’inizio incontriamo Falstaff che dorme in un letto d’ospedale –o casa di riposo-  e presumibilmente sogna di giocare con un trenino elettrico che attraversa il proscenio e che tornerà anche nel finale a chiudere ciclicamente l’allestimento.

Falstaff viene rappresentato come una sorta di rockstar sul viale del tramonto che però continua a giocare per tutta l’opera, dimostrando che anche se è il tempo passa, la voglia di divertirsi non viene meno. Lo incontriamo quindi in un campo da tennis oppure alle prese con il biliardo nell’Osteria della Giarrettiera. Ed anche le sue imprese di seduzione altro non sono che un gioco senile. Il suo antagonista Ford è un borghese che frequenta circoli esclusivi mentre Le tre comari si ritrovano in sofisticati istituti di bellezza. L’intuizione registica di Roberto Catalano, supportato dalle scene di Emanuele Sinisi e dai costumi di Ilaria Ariemme, funziona felicemente e stempera con leggerezza quella patina di malinconia intrinseca all’opera, legata all’idea di una felice esistenza al tramonto.

Alberto Gazale, al suo debutto nel ruolo ha fornito una prova vocalmente più che convincente, grazie ad un timbro caldo e morbido che si è ben adattato alle esigenze del personaggio, anche se forse i panni del rockettaro non sembravano calzargli a pennello. Decisamente interessante anche la prova di Paolo in Ingrasciotta nel ruolo di Ford timbratissimo e spiritosamente interpretato,  di Maria Laura Iacobelli, la migliore sul versante femminile, nel ruolo di Nanetta. Di buon livello anche il resto del cast in cui spiccava l’elegante Alice di Sarah  Tisba cui si affiancavano la Quickly di Daniela Innamorati e la Meg di Caterina Piva. Convincenti le prove di Ugo Tarquini (Dr. Cajus), Cristiano Olivieri (Bardolfo) e Pietro Toscano (Pistola).Qualche perplessità ha suscitato la direzione del maestro Marcello Mottadelli che è persa poco carismatica e avara di sfumature. Il  pubblico che riempiva il Teatro Grande ha calorosamente applaudito tutti i componenti del cast al termine della rappresentazione.

Sonia Baccinelli 16 novembre 2018

 

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
 
 
 
 
     
  02/12/2018  
Gli ultimi giochi di Falstaff  
  Successo caloroso al Teatro Grande per l’ultima opera di Giuseppe Verd...  
     
  04/11/2018  
Un Attila corrusco e guerriero al Festival Verdi  
  Tinte forti e grandi contrasti per il titolo giovanile in scena al Tea...  
     
  01/11/2018  
UN TUFFO NEGLI ANNI ’40 IN PIENA REGOLA AL SETTEMBRE DELL’ACCADEMIA  
  Will Salden e la sua Glenn Miller Orchestra e il suo swing ci porta ne...  
   
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Brescia
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...
 
     
Recensioni  
  Leggi tutte le recensioni che abbiamo...