Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Recensioni
       
 
Spettacoli > leggi le recensioni
   
Spettacoli
  Recensioni e commenti e approfondimenti su spettacoli teatrali
 
       
 
Musica > leggi le recensioni
   
Musica
  Recensioni e commenti sugli eventi musicali a livello locale e nazionale
 
       
 
Libri > leggi le recensioni
   
Libri
  Recensioni e commenti dal mondo dell’editoria
 
       
 
Cinema > leggi le recensioni
   
Cinema
  Recensioni dei film in sala e in home video
 
       
 
Scienza > leggi le recensioni
   
Scienza
  Commenti e approfondimenti dal mondo scientifico
 
       
 
Curiosità > leggi le recensioni
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Martedì 01/01/2019
 
 

Il capolavoro pucciniano al Teatro Filarmonico nello storico allestimento di Giuseppe Patroni Griffi

 
 

Una Bohème di tradizione chiude il 2018

 
 
 
     
   
       
   
 

La Fondazione Arena ha chiuso il 2018 con Bohème di Giacomo Puccini, nell’allestimento firmato da Giuseppe Patroni Griffi per il Teatro Regio di Torino nel 1996, in occasione del centenario della prima rappresentazione. Si tratta di una Bohème di impianto tradizionale, nel quale le scene firmate da Aldo Terlizzi Patroni Griffi rispecchiano fedelmente le indicazioni e del libretto.

 
     
 

Le ambientazioni ricalcano un’iconografia consolidata: la soffitta con la grande vetrata, il classico bistrot nel quartiere latino, le cancellate della Barriera d’Enfer, sotto una copiosa nevicata che, ad apertura di sipario, provoca sincera meraviglia sul pubblico. Nonostante i 22 anni di età lo spettacolo funziona egregiamente: non interpreta ma racconta in modo efficace e riesce ad appagare l’occhio dello spettatore. Forse, rispetto al debutto, si è persa parte delle intenzioni registiche originali, tanto che le azioni dei protagonisti appaiono a volte convenzionali e senza particolari guizzi. A questo vanno aggiunte le ridotte dimensioni del palcoscenico del Teatro Filarmonico rispetto a quello torinese, che portano a comprimere le scene di massa, tant’è che il secondo atto risulta a volte un po’ ingolfato. Il tutto scorre comunque via in modo gradevole ed efficace, nonostante il mancato accorpamento dei singoli atti ed il conseguente mantenimento di tutti e tre gli intervalli diluisca la tensione drammatica.

Sul podio il maestro Francesco Ivan Ciampa, che già aveva convinto in occasione della Carmen inaugurale del festival estivo, si conferma concertatore raffinato, attento alle dinamiche ed ai colori orchestrali. La narrazione è fluida, attenta alle pulsioni emotive della partitura, ed anche il sostegno delle voci è sempre adeguato.

La replica cui abbiamo assistito schierava il secondo cast che, nel complesso, si è mostrato adeguato.
Della coppia protagonista è parsa più convincente la Mimì di Eunhee Kim, che ha sfoggiato un buon timbro soprattutto nel registro medio acuto, mentre il Rodolfo di Francesco Pio Galasso, dotato di voce robusta nei centri, ha dato l’impressione di essere in difficoltà nel passaggio di registro, di conseguenza gli acuti risultavano spesso sforzati.

Valido il gruppo degli amici bohémienne costituito da Gianfranco Montresor, un Marcello dal timbro morbido e dal fraseggio espressivo, Nicolò Ceriani, uno Schaunard dalla voce incisiva e Francesco Leone, un efficace Colline, distintosi per l’ottima esecuzione di Vecchia zimarra.
Adeguata la Musetta di Hyao Bo Hui, puntuali sia Roberto Accurso nel doppio ruolo di Benoît e Alcindoro, che Gregory Bonfatti in Perpignol.
Calorosa al termine la risposta del pubblico.

Davide Cornacchione 29/12/2018

 

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
 
 
 
 
 
     
  01/09/2019  
Plàcido Domingo si fa in tre  
  Tre titoli verdiani nel programma del Gala per festeggiare i 50 dal de...  
     
  25/08/2019  
Opulenza scenografica per la Traviata di Zeffirelli all'Arena  
  Di rassicurante classicità il canto del cigno del maestro fiorentino  
     
  12/08/2019  
Un matromonio segreto "borghese" a Martina Franca  
  Riuscita produzione del capolavoro di Cimarosa al Festival della valle...  
   
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Verona
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...
 
     
Recensioni  
  Leggi tutte le recensioni che abbiamo...