Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Recensioni
       
 
Spettacoli > leggi le recensioni
   
Spettacoli
  Recensioni e commenti e approfondimenti su spettacoli teatrali
 
       
 
Musica > leggi le recensioni
   
Musica
  Recensioni e commenti sugli eventi musicali a livello locale e nazionale
 
       
 
Libri > leggi le recensioni
   
Libri
  Recensioni e commenti dal mondo dell’editoria
 
       
 
Cinema > leggi le recensioni
   
Cinema
  Recensioni dei film in sala e in home video
 
       
 
Scienza > leggi le recensioni
   
Scienza
  Commenti e approfondimenti dal mondo scientifico
 
       
 
Curiosità > leggi le recensioni
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Lunedì 12/08/2019
 
 

Riuscita produzione del capolavoro di Cimarosa al Festival della valle D'Itria

 
 

Un matromonio segreto "borghese" a Martina Franca

 
 
 
     
   
       
   
 

Albori e bagliori. Napoli e l'Europa. Il secolo d'Oro. Con un festival dedicato alla produzione musicale della Napoli del Settecento era inevitabile l'omaggio a Domenico Cimarosa, il cui capolavoro Il matrimonio segreto, andato in scena a Vienna nel 1792, è, assieme alle opere di Mozart, uno dei pochi titoli preottocenteschi che non è mai scomparso dai cartelloni dei teatri europei. All'opera cimarosiana il Festival della Valle d'Itria, giunto alla quarantacinquesima edizione, ha dedicato 4 serate, mentre le altre opere messe in scena sono state il Coscoletto, opera di ambientazione napoletana di Offenbach, l'Orfeo di Nicola Porpora e l'Ecuba di Nicola Antonio Manfroce.

 
     
 

Il programma, che dedica alle tre opere menzionate altre 4 serate, fa comprendere come gli organizzatori vogliano attirare non solo un pubblico di appassionati, soprattutto del lavoro di riscoperta delle opere, in larga parte prerossiniane, scomparse dai cartelloni, quanto i fruitori dei teatri che non sono immediatamente interessati alle rarità del belcanto. La caratteristica significativa del Festival della Valle d'Itria è infatti la riscoperta e la messa in scena di opere scomparse dal repertorio canonico dei teatri d'opera, così come voluto dal suo fondatore Paolo Grassi, già fondatore del Piccolo Teatro, Sovraintendente della Scala e Presidente della RAI, il cui padre era originario di Martina Franca.

La scommessa è stata parzialmente vinta perché all'ultima recita, il 3 agosto, il Palazzo Ducale di Martina Franca era, se non proprio gremito, almeno quasi pieno, tanto che un gruppo di ritardatari avrebbe trovato con difficoltà un posto vicino. La maggior parte delle opere del Festival, ad eccezione degli intermezzi ospitati nelle masserie e di altri eventi appositamente programmati in altri monumenti del territorio, vengono rappresentate nel cortile del Palazzo Ducale, attuale sede del Comune di Martina Franca, che rappresenta di per sé una quinta naturale, ma che non permette consistenti cambi di scena. Il regista e scenografo Pier Luigi Pizzi si è ulteriormente avvalso di questa caratteristica ambientale facendo sì che l'intera opera fosse accolta nel salotto di una casa borghese contemporanea, alludendo alla trasformazione del commerciante signor Geronimo in mercante d'arte, salto di qualità che lo fa aspirare a diventare genero di un nobile. Poco importa che la figlia minore Carolina si sia sposata in segreto con il "giovine di negozio" Paolino e che lo stesso Paolino abbia contattato il conte Robinson per farlo sposare con la figlia maggiore Elisetta, mentre questi si innamori a prima vista della frizzante Carolina già sposata. A complicare le cose arriva il quarto componente della famiglia, Fidalma, sorella di Geronimo e vera detentrice del denaro del ricco mercante, che si è innamorata di Paolino.

L'implicito scontro borghesi vs nobili di tante commedie goldoniane si risolve a favore dei due sposi segreti, Paolino e Carolina, ma grazie al gesto nobile del Conte, che permette a Carolina di sposare l'uomo amato e conosciuto prima di lui. L'opera piacevole, frizzante e capace di rendere vivace anche la statica scenografia (bastano le porte delle stanze dei protagonisti che si aprono e chiudono con un tempismo perfetto, ben congegnato a suo tempo dal librettista Giovanni Bertati), si basa sulle sei voci che si alternano sulla scena, due soprani, un mezzosoprano, due bassi ed un tenore e sulla musica cristallina di Cimarosa.

Come a suo tempo l'imperatore d'Austria Leopoldo II, gli spettatori sarebbero stati felici di riascoltare l'intera opera, anche se per i cantanti non è stata la loro esibizione migliore, in particolare per il Robinson di Vittorio Prato, tuttavia a suo agio nel ruolo del "giovin signore" strambo per natura e per la vocalità ancora acerba di Alasdair Kent nel ruolo di Paolino. Più sicuri la Fidalma di Ana Victoria Pitts ed il Signor Geronimo di Marco Filippo Romano. Ancora più a loro agio le sorelle-rivali-primedonne, sia Benedetta Torre nel ruolo di Carolina che la vivace ed espressiva Maria Laura Iacobellis nel ruolo di Elisetta. Le ultime due menzioni speciali riguardano i costumi, sempre di Pier Luigi Pizzi e realizzati dalla sartoria Latorre, che realizzano nel primo atto un accordo cromatico Conte Robinson - Carolina, e nel secondo Conte Robinson - Elisetta e per la direzione sicura dell'Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari da parte del giovanissimo Michele Spotti. Ne sentiremo ancora parlare.

Daniela Menga 3/8/2019

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
 
 
 
 
     
  01/09/2019  
Plàcido Domingo si fa in tre  
  Tre titoli verdiani nel programma del Gala per festeggiare i 50 dal de...  
     
  25/08/2019  
Opulenza scenografica per la Traviata di Zeffirelli all'Arena  
  Di rassicurante classicità il canto del cigno del maestro fiorentino  
     
  12/08/2019  
Un matromonio segreto "borghese" a Martina Franca  
  Riuscita produzione del capolavoro di Cimarosa al Festival della valle...  
   
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Martina franca
   
 
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...
 
     
Recensioni  
  Leggi tutte le recensioni che abbiamo...