Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Recensioni
       
 
Spettacoli > leggi le recensioni
   
Spettacoli
  Recensioni e commenti e approfondimenti su spettacoli teatrali
 
       
 
Musica > leggi le recensioni
   
Musica
  Recensioni e commenti sugli eventi musicali a livello locale e nazionale
 
       
 
Libri > leggi le recensioni
   
Libri
  Recensioni e commenti dal mondo dell’editoria
 
       
 
Cinema > leggi le recensioni
   
Cinema
  Recensioni dei film in sala e in home video
 
       
 
Scienza > leggi le recensioni
   
Scienza
  Commenti e approfondimenti dal mondo scientifico
 
       
 
Curiosità > leggi le recensioni
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Domenica 01/09/2019
 
 

Grandi nomi sul palco ma la coreografia di Johan Kobborg non convince

 
 

Romeo e Giulietta in Arena con un cast di stelle

 
 
 
     
   
Foto di Luca Ventusso
       
   
  Foto di Luca Ventusso
   
 
 

All'Arena di Verona è andato in scena l'attesissimo Romeo e Giulietta con Sergei Polunin e Alina Cojocaru. L'anfiteatro romano era praticamente esaurito, ma lo spettacolo coreografato da Johan Kobborg ha lasciato un po' di amaro in bocca.

 
     
 

Iniziato con oltre dieci minuti di ritardo a causa delle lunghe file formatisi per i necessari controlli al metal detector,  il balletto è durato circa un'ora includendo anche piccole inspiegabili brevi pause tra una scena e l'altra.
I danzatori del cast, messo insieme per questa occasione, sono tutti a livello di eccellenza, sia i protagonisti, sia i solisti, così come i danzatori del corpo di ballo.

L'idea di montare un balletto di repertorio (anche in versione ridotta o ridottissima come questa) con pochissimi ballerini seppur di altissimo livello, è di per sé molto azzardata dal punto di vista coreografico. In particolare, quello che fa la differenza in uno spazio enorme come quello del palco dell'Arena di Verona è talvolta anche la quantità.

Sergei Polunin e Alina Cojocaru sono due ballerini universalmente considerati tra i migliori al mondo. Tecnicamente ineccepibili, hanno però faticato a trasmettere il trasporto del primo amore dettato dai versi di Shakespeare. Il loro sentimento è stato spesso freddo e contenuto, anche forse a causa di una coreografia continuamente spezzettata. Nella scena del balcone la scelta coreografica sembrava voler dare spazio ai singoli interpreti più che alla coppia, rendendo in questo modo anche difficile per  i danzatori  porsi  in atteggiamento di dialogo reciproco. I grandi salti e l’elevazione del ballerino ucraino, così come la leggerezza e la grazia della danzatrice rumena sono rimasti separati, anziché fondersi, quasi come se Giulietta non fosse mai scesa dalle scale per abbracciare il suo amato. Allo stesso modo la scena della duplice morte sulla tomba, non ha avuto i dovuti toni di pathos e di disperazione, ma si è svolta in un modo quasi intimista e riservata.

Il più convincente sia dal punto di vista tecnico, ma soprattutto interpretativo è stato probabilmente l'italiano Valentino Zucchetti nel ruolo di Mercuzio. Sin dal suo arrivo in scena, il giovane danzatore di origine bergamasca, attualmente primo solista al Royal Ballet di Londra, ha saputo trasmettere la freschezza ed il divertimento adolescenziali. Il suo sorriso, la sua simpatia e la sua verve unite ad indubbie qualità tecniche, hanno conquistato il pubblico regalando brevi momenti di spensieratezza. Anche la scena del duello e della sua morte sono state credibili dal punto di vista interpretativo, oltre che eseguite in maniera esemplare.

La scelta dei costumi (del collettivo anonimi creativi, come da comunicato stampa!) è stata tristissima. Fatta eccezione per i ruoli solisti che avevano delle note di colore e un taglio di professionalità, la predominanza di nero e grigio per il corpo di ballo, pur con la connotazione di uniformità stilistica e riconducibile al tema della fredda pietra che ci accompagna nell'aldilà, è apparsa misera e monotona.

Tutto sommato bella e adeguata al contesto, ma poco sfruttata a livello coreografico, la scenografia di David Umemoto riproducente un'alta scalinata utilizzata per la scena del balcone. Del tutto pleonastico il grande vaso di fiori.

I pochi momenti di danza d’insieme del corpo di ballo (una ventina di danzatori) sono stati decisamente deliziosi e di ottimo livello. I ballerini hanno dato tutti il loro massimo e sarebbe stato davvero piacevole poterli ammirare più a lungo; anche una ripetizione sulla stessa musica e con la medesima coreografia sarebbe stata apprezzabile, piuttosto che avere solamente i piccoli flash.

Calorosi, ma comprensibilmente non entusiasti gli applausi del pubblico al termine di una rappresentazione che non convince fino in fondo ed è avara anche nel momento dei saluti finali, che hanno privato il pubblico areniano finanche delle tradizionali chiamate negli spazi laterali del palcoscenico e non solo a proscenio centrale.

Sonia Baccinelli 26 Agosto 2019

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
 
 
 
 
     
  01/09/2019  
Romeo e Giulietta in Arena con un cast di stelle  
  Grandi nomi sul palco ma la coreografia di Johan Kobborg non convince  
     
  11/08/2019  
IMMERSI NEL " PAESE DELLE MERAVIGLIE" DEI MOMIX  
  Alice chiude la sezione danza dell'Estate Teatrale Veronese  
     
  04/08/2019  
ALE & FRANZ , con l'amore sfortunato di Romeo e Giulietta al Vittoriale  
  I due attori in uno spettacolo tra dramma e cabaret  
   
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Verona
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...
 
     
Recensioni  
  Leggi tutte le recensioni che abbiamo...