Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Recensioni
       
 
Spettacoli > leggi le recensioni
   
Spettacoli
  Recensioni e commenti e approfondimenti su spettacoli teatrali
 
       
 
Musica > leggi le recensioni
   
Musica
  Recensioni e commenti sugli eventi musicali a livello locale e nazionale
 
       
 
Libri > leggi le recensioni
   
Libri
  Recensioni e commenti dal mondo dell’editoria
 
       
 
Cinema > leggi le recensioni
   
Cinema
  Recensioni dei film in sala e in home video
 
       
 
Scienza > leggi le recensioni
   
Scienza
  Commenti e approfondimenti dal mondo scientifico
 
       
 
Curiosità > leggi le recensioni
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Lunedì 24/01/2011
 
 

L’allestimento realizzato dalla compagnia russa “La classique”

 
  (Archivio)  
 

Il Lago dei cigni chiude la stagione d’opera e balletto al Teatro Grande

 
 
 
     
   
       
   
  La stagione di opera e balletto del Teatro Grande di Brescia ha chiuso con il classicissimo Lago dei Cigni presentato dagli artisti de “La Classique” di Mosca. Sebbene il balletto sia stato presentato con numerosi tagli non per questo è stato meno bello ed organico. Forse il terzo atto è stato quello che ha sofferto di più per i tagli: delle cinque danze di carattere, per esempio, è stata tolta quella russa, cosa che raramente avviene quando il lago viene rappresentato da una compagnia moscovita, dato anche che prevede una sola interprete (tra l’altro presentata tra i partecipanti alla festa). La scenografia ed i costumi erano davvero molto sfarzosi, senza essere eccessivi, e molto curati in tutti i dettagli.  
     
 

Il sipario si apre con la festa di compleanno del principe Siegfried. La regina madre sollecita il ragazzo a prendere moglie, ma lui è ancora intento a divertirsi con gli amici. Durante una battuta di caccia, il giovane principe si imbatte in uno stormo di cigni; in realtà i cigni sono bellissime fanciulle stregate dal malvagio Rothbart, che possono assumere forma umana solo durante la notte. Siegfried si innamora subito di Odette, giurandole eterno amore. Il giorno seguente la regina dà un’altra festa per permettere al figlio di scegliere tra sei principesse; Siegfried però ha nel cuore Odette e non vuole tradirla. Il perfido Rothbart si presenta a sua volta a corte con la figlia Odile, identica ad Odette, così Siegfried, cadendo nell’inganno, la presenta alla madre come sua futura sposa condannando Odette a restare nell’ombra per sempre. Siegfried, resosi conto dell’inganno, scorge la vera Odette attraverso un’arcata del castello, e disperato si precipita nella notte alla ricerca della fanciulla. Odette, morente, piange il destino crudele che la attende. Una tempesta si abbatte sul lago, ma alla fine il bene trionfa e le anime dei due si riuniscono in un'apoteosi celeste.
Il ruolo di Odette/Odile è uno dei più difficili, lunghi ed impegnativi del repertorio classico ed esige un’interprete di prim’ordine. Nadeia Ivanova ha saputo dare un’ottima prova: lirica e raffinata nel secondo atto, tagliente e virtuosa nel terzo, addolorata e dolce nel quarto. Magnifici tutti i grand ronds de jambe degli atti bianchi fatti inclinando semplicemente il bacino e lasciando la gamba a puntare il soffitto; pulita nei 32 fouettés del cigno nero che ormai anche il pubblico meno esperto si aspetta. Poco comprensibile la pausa musicale nella coda di questo passo a due, dato che non pareva dettato né da esigenze di palcoscenico, né dal supporto musicale, visto che c’era l’orchestra a suonare per i danzatori. Dmitri Smirnov, nei panni di Siegfried, è stato un buon partner e la sua figura alta e snella era perfettamente adatta alla parte.
Tra le ballerine del corpo di ballo si sono distinte le interpreti dei Quattro cignetti: A. Sverchkova, E. Bespalova, E. Karpova e A. Usmanova. La loro brevissima variazione è stata un piccolo gioiello di precisione: teste e gambe andavano all’unisono su ogni semicroma.
Tutti i ballerini sono stati tutti davvero tecnicissimi, come sempre i russi sanno fare. Roman Shuparsky, nel ruolo del buffone, ha dimostrato un’ottima tecnica nei giri ed una buona elevazione nelle batterie. Bravi anche gli interpreti della danza spagnola. Belle le coreografie di Alexander Vorotnikov in particolare quelle del walzer del primo atto e della czarda.

Sonia Baccinelli 16 gennaio 2011

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
 
 
 
 
     
  04/05/2008  
Una badante tra passato ed attualità  
  Nell’ultimo testo di Cesare Lievi convivono la quotidiana realtà del m...  
     
  28/04/2008  
La Concessione del Telefono. Il Teatro Stabile di Catania chiude la stagione del CTB con il miglior spettacolo presentato quest’anno a Brescia.  
   
   
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Brescia
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...
 
     
Recensioni  
  Leggi tutte le recensioni che abbiamo...