Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Recensioni
       
 
Spettacoli > leggi le recensioni
   
Spettacoli
  Recensioni e commenti e approfondimenti su spettacoli teatrali
 
       
 
Musica > leggi le recensioni
   
Musica
  Recensioni e commenti sugli eventi musicali a livello locale e nazionale
 
       
 
Libri > leggi le recensioni
   
Libri
  Recensioni e commenti dal mondo dell’editoria
 
       
 
Cinema > leggi le recensioni
   
Cinema
  Recensioni dei film in sala e in home video
 
       
 
Scienza > leggi le recensioni
   
Scienza
  Commenti e approfondimenti dal mondo scientifico
 
       
 
Curiosità > leggi le recensioni
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Lunedì 29/07/2013
 
 

Mara Galeazzi e i primi ballerini del Royal Ballet al Teatro Romano di Verona

 
  (Archivio)  
 

Un Gala di Vere Stelle

 
 
 
     
   
       
   
  Finalmente un appuntamento importante di danza classica riconosciuto come tale unanimemente dalla critica nazionale e dal pubblico. Mara Galeazzi per congedarsi dalle scene ha scelto Verona, forse perché la città è da sempre legata a doppio filo al personaggio shakespeariano di Giulietta, ruolo che sin da bambina ha sognato di danzare.
Nata a Coccaglio (BS) nel 1973, Mara Galeazzi si trasferisce a Londra ancora diciottenne, immediatamente dopo il suo diploma conseguito presso la scuola di ballo del Teatro alla Scala di Milano e lì rimane per ventun anni bruciando le tappe: first artist nel 1995, soloist nel 1997 e principal nel 2003.
 
     
 

Il programma scelto per la serata veronese è stato quello della tradizione britannica, con una piccola parentesi di contemporaneo: passo a due dall’Onegin di Cranko, la scena del balcone di Romeo e Giulietta di MacMillan, Look West di Alastair Marriot e, in chiusura, il passo a due della camera da letto della Manon. Il lirismo di Mara Galeazzi è stato ben supportato da Edward Watson che le ha fatto da partner nelle corografie firmate da MacMillan con il suo stile morbido e fluttuante che fa vibrare i muscoli nel loro tendersi e contrarsi.
Perfetta anche la prova di Sara Lamb ed Edward Watson nel passo a due Qualia di Wayne McGregor: il pezzo si connota per una inconsueta tipologia di tecnicismo inteso ad esplorare tutte le possibilità del corpo umano, supportato da una indiscutibile e davvero solidissima base classica. Entrambi questi due giovani ballerini hanno lasciato a bocca aperta il pubblico con il loro eccellente affiatamento.
A dir poco superbo è stato il passo a due del terzo atto del Lago dei cigni, nella classicissima coreografia di Petipa, danzato da Marianela Nuñez e ThiagoSoares. Entrambi sudamericani, argentina lei e brasiliano lui, hanno davvero danzato col sangue nelle vene, guadagnandosi più applausi a scena aperta. In particolare l’interpretazione della Nuñez è stata sensuale e passionale, ma intrisa dell’eleganza britannica tipica di Margot Fonteyn, qualità che difficilmente si riescono a trasmettere quando si estrapola il passo a due dal balletto. Dal punto di vista tecnico lei ha un bourée che già di per sé le conferisce le doti da prima ballerina, per non parlare della strepitosa tecnica dei giri in attitude della variazione o dei fouetté tripli nella coda.
Dopo l’intervallo sempre la coppia Nuñez/Soares si è esibita in After the Rain di Christopher Wheeldon. Pur in una coreografia di stile completamente differente, i ballerini hanno conferito alle note di Arvo Pärt un appassionato senso poetico.
Anche Sara Lamb accompagnata da Steaven McRae ha spaziato, presentando uno dei pezzi più eleganti del repertorio: il passo a due del terzo atto della Bella Addormentata. E se lei ha avuto la raffinatezza di una regina nella variazione, lui ha davvero entusiasmato il pubblico coi suoi manege sia nella variazione, ma ancor più nella coda. Ed infine Steaven McRae ha voluto stupirci con la sua versatilità presentando il celebre pezzo Sing, sing, sing scritto da Benny Goodman: divertente ed ironico ha saputo catturare l’entusiasmo del pubblico che non ha saputo contenere gli applausi, sebbene il ballerino chiedesse il silenzio per far parlare il piedi con il suo velocissimo punta-tacco al ritmo del tamburo e della tromba.

Dopo questo magnifico spettacolo, c’è stato poi un momento per incontrare Mara Galeazzi che ha gentilmente risposto ad alcune domande.

Oltre a quello di Londra, ha fatto o farà altri “Addii alle scene?”
Sì, ne ho già fatto uno a Montecarlo e ne farò un altro a Cortona.

Ma questo è un vero addio o un arrivederci?
Penso di congedarmi dal classico, anche se dopo ventun anni sulle scene del Royal Ballet sarà quasi un trauma. Lascio però la porta aperta ad altre proposte e nuovi orizzonti, del resto anche la Ferri ha deciso di tornare a ballare.

Adesso che è libera di scegliere, dove pensa di andare a vivere?
Vivrò finalmente con mio marito in Oman dove cercherò di allestire una piccola compagnia di danza. Per ora ha intenzione di iniziare con una decina di ballerini, poi magari riuscirò ad avere un vero corpo di ballo. Ho già preso contatti con le istituzioni locali di educazione e cultura. Là i fondi non mancano, ma dovrò stare attenta al tipo di abbigliamento da far indossare ai danzatori.

Pensa di proseguire con i suoi progetti umanitari?
Certamente sì. Insieme a mio marito ho fondato “Dancing for the children”  e adesso che ho più tempo libero da dedicare a questo progetto, vorrei davvero contribuire a curare i bambini africani affetti da HIV.


Sonia Baccinelli  23 luglio 2013

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
 
 
 
 
     
  04/05/2008  
Una badante tra passato ed attualità  
  Nell’ultimo testo di Cesare Lievi convivono la quotidiana realtà del m...  
     
  28/04/2008  
La Concessione del Telefono. Il Teatro Stabile di Catania chiude la stagione del CTB con il miglior spettacolo presentato quest’anno a Brescia.  
   
   
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Verona
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...
 
     
Recensioni  
  Leggi tutte le recensioni che abbiamo...