Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Eventi nei dintorni del lago di garda
       
 
Manifestazioni > leggi le news
   
Manifestazioni
  Informazioni e aggiornamenti inerenti manifestazioni sul territorio
 
       
 
Spettacoli > leggi le news
   
Spettacoli
  Notizie dal mondo del teatro, a livello nazionale e internazionale
 
       
 
Mostre > leggi le news
   
Mostre
  Notizie e informazioni dal mondo dell’arte
 
       
 
Musica > leggi le news
   
Musica
  Notizie e informazioni dal mondo della musica; concerti, esibizioni, dischi
 
       
 
Libri > leggi le news
   
Libri
  Informazioni e aggiornamenti dal mondo letterario nazionale e internazionale
 
       
 
Corsi e scuole > leggi le news
   
Corsi e scuole
  Notizie e informazioni su scuole e occasioni di apprendimento
 
       
 
Cinema > leggi le news
   
Cinema
  Informazioni e notizie dal mondo del cinema
 
       
 
Scienza > leggi le news
   
Scienza
  Notizie e aggiornamenti dal mondo della scienza
 
       
 
Incontri e convegni > leggi le news
   
Incontri e convegni
  Informazioni e notizie su incontri e convegni nella zona gardesana
 
       
 
Sport e territorio > leggi le news
   
Sport e territorio
  Informazioni e news sul mondo dello sport
 
       
 
Curiosità > leggi le news
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner HOTEL MAYER & SPLENDID. Hotel 4 stelle situato nel centro di Desenzano sul lago di Garda. www.hotelmayeresplendid.com
 
Banner Color Hotel di Bardolino: Most Excellent Hotel for Design & Innovation 2008 sul lago di Garda. www.colorhotel.it
 
Banner HOTEL GABRY (3 stelle) di Riva sul lago di Garda. www.hotelgabry.com
 
Banner HOTEL ROSALPINA (2 stelle) di Riva sul lago di Garda. www.hotelrosalpina.it
 
Banner hotel a 4 stelle VILLA ROSA di Desenzando sul lago di Garda. www.villarosahotel.eu
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Banner HOTEL VILLA GIULIA (4 Stelle). Gargnano sul Lago di Garda. www.villagiulia.it
 
Bonora auto: l'autosalone e officina per commercio autoveicoli usati a Desenzano.



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Lunedì 04/05/2009
 
 

24 maggio 2009

 
  (Evento passato)  
 

Terra di Russia e acqua del Don a imperitura memoria di una tragedia corale

 
 
A Soave
 
     
   
       
   
Quando? il calendario dell'evento
da Domenica 24 Maggio 2009
a  
 
     
 

Sventoleranno le bandiere di cinque nazioni sul ricordo di Nikolajewka. A Soave, il 24 maggio prossimo, i rappresentanti delle cinque nazioni coinvolte sul fronte russo nella seconda guerra mondiale – Italia, Romania, Russia, Germania e Ungheria – parteciperanno alla cerimonia di inaugurazione del monumento nazionale dedicato ai caduti di tutte le patrie nella campagna di Russia (1941-1943).

 

 

 
     
 

L’appuntamento è per le 9.30 in via Foscolo, a Soave. Dopo l’alzabandiera, la mattinata proseguirà con la benedizione del monumento, i saluti delle autorità e delle delegazioni estere, e la commemorazione a cura del Generale C.A. Luigi Federici.

Porterà la sua testimonianza Giobatta Danda, medaglia d’argento a Nikolajewka, mentre madrina della giornata sarà Imelda Reginato, moglie del medico Enrico Reginato, che fu fatto prigioniero durante la ritirata e tornò a casa dieci anni dopo la fine della guerra, nel 1955.

I presidenti di Unirr e Ana accederanno la Fiamma della riconoscenza delle associazioni e delle organizzazioni combattentistiche e d’arma.

 

«Il monumento – spiega Gastone Savio, past-president del Rotary club Verona-Soave – è un riconoscimento non solo ai caduti italiani, che si sono sacrificati per la patria, ma anche ai caduti russi, tedeschi, ungheresi e romeni. Tutti stretti nella tragedia corale della Campagna di Russia (1941-1943). Vuole essere anche un messaggio di pacificazione della nazioni, che – memori delle crudeli vicende connesse agli eventi bellici dell’epoca – intendono vivere in uno spirito di fratellanza e di umana solidarietà. È un ricordo, infine, di un drammatico capitolo di storia, che costò la vita di oltre migliaia di soldati e che è ricordato relativamente».

 

«La scelta di Soave come luogo per erigere il monumento non è stata casuale – spiega il sindaco della cittadina Lino Gambaretto –: nel 1942, da qui partì per la Russia un contingente di alpini che, rapportato a quelli provenienti da altre località a reclutamento alpino, risultò in percentuale il più elevato. Pochissimi di loro fecero ritorno a “baita”. L’idea, perciò, è stata accolta con entusiasmo e il Comune ha messo a disposizione il terreno sul quale edificare il complesso monumentale e un congruo contributo».

 

L’iniziativa è stata accolta favorevolmente anche dalle associazioni combattentistiche (Unirr, Ana, Unuci, Assoarma, Anupsa, Combattenti e reduci) e dalle province di Verona e Mantova. La Regione Veneto, inoltre, ha contribuito con un finanziamento di 33mila euro per l’esecuzione dell’opera (che ha richiesto 70mila euro). I club del distretto Rotary 2060 sono intervenuti sostenendo l’onere di gran parte delle opere murarie e del gruppo statuario. Il progetto esecutivo, infine, sia delle opere sia del gruppo bronzeo sono opera del colonnello e ingegnere Gaetano De Nicolò, che ha prestato la sua opera gratuitamente.

 

L’idea di erigere il monumento è nata tre anni fa, in occasione di un’affollata commemorazione della battaglia di Nikolajewka a corte Sveva, a Soave. Il Rotary club Verona-Soave avanzò allora la proposta di erigere il monumento a tutti i caduti della campagna di Russia.

La posa della prima pietra è avvenuta nel giugno scorso: una manciata di terra di Nikolajewka è stata mescolata a quella italiana, con acqua del Don. Il tutto è stato coperto ora dal monumentale complesso, la cui parte centrale misura sei metri di lunghezza e quasi cinque di altezza. Su una base ottagonale è stato collocato un gruppo bronzeo, composto da un uomo che ne sostiene un altro. Alle loro spalle un arco, a ricordare il sottopasso ferroviario di Nikolajewka, ricostruito con forme a materiali analoghi a quello originario. Era il passaggio obbligato lungo la strada che riportava in Patria. Costituì il fulcro della battaglia. All’uscita moltissimi soldati trovarono la morte colpiti dall’intenso fuoco nemico, che li attendeva “al varco”. Il prezzo pagato fu enorme.

 

 

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
 
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Soave
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...