Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Eventi nei dintorni del lago di garda
       
 
Manifestazioni > leggi le news
   
Manifestazioni
  Informazioni e aggiornamenti inerenti manifestazioni sul territorio
 
       
 
Spettacoli > leggi le news
   
Spettacoli
  Notizie dal mondo del teatro, a livello nazionale e internazionale
 
       
 
Mostre > leggi le news
   
Mostre
  Notizie e informazioni dal mondo dell’arte
 
       
 
Musica > leggi le news
   
Musica
  Notizie e informazioni dal mondo della musica; concerti, esibizioni, dischi
 
       
 
Libri > leggi le news
   
Libri
  Informazioni e aggiornamenti dal mondo letterario nazionale e internazionale
 
       
 
Corsi e scuole > leggi le news
   
Corsi e scuole
  Notizie e informazioni su scuole e occasioni di apprendimento
 
       
 
Cinema > leggi le news
   
Cinema
  Informazioni e notizie dal mondo del cinema
 
       
 
Scienza > leggi le news
   
Scienza
  Notizie e aggiornamenti dal mondo della scienza
 
       
 
Incontri e convegni > leggi le news
   
Incontri e convegni
  Informazioni e notizie su incontri e convegni nella zona gardesana
 
       
 
Sport e territorio > leggi le news
   
Sport e territorio
  Informazioni e news sul mondo dello sport
 
       
 
Curiosità > leggi le news
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Mercoledì 23/04/2008
 
 

 
  (Evento passato)  
 

LIBERI AMORI POSSIBILI II° RASSEGNA DI TEATRO SULLE DIVERSITA’

 
 
 
     
   
       
   
   
  Informazioni e prenotazioni
www.teatrolibero.it
   
 
 

Teatro Libero - Milano

via savona 10 - tel.02.8323126 /mail biglietteria@teatrolibero.it

 

LIBERI AMORI POSSIBILI

II° RASSEGNA DI TEATRO SULLE DIVERSITA’

 

martedi 6 e mercoledi 7 maggio 2008 ore 21.00

 

Teatro della Centena

presenta

    

Tu amore mio non mi riconoscerai più perchè sono diventato verde e ho smesso di essere io

punti di s-vista sull'amore

tratto dal libro gli svergognati di delia vaccarello - ed. la tartaruga, 2002

di e con

maurizio argàn

 

interventi di amos lazzarini con la partecipazione vocale di valentina capone gianluca reggiani damiana bertozzi fraternali gian vito banzi collaborazione musicale paolo montebelli costumi esclusivi laboratorio rico spose - civitanova marche tecnici audio luci luca tognacci mauro baratti si ringraziano per la collaborazione claudio gasparotto mauro marianelli ufficio stampa alessandro carli aiuto regia milena mami regia davide schinaia un particolare ringraziamento a nicola matteini

produzione teatro della centena

in collaborazione con maan ricerca e spettacolo

con il contributo di provincia di rimini progetto argo navis itinerari teatrali nella provincia di rimini, 2003

con il contributo di flavio gardella - agente seat pagine gialle

 

 

Tu amore mio non mi riconoscerai più.....  terzo spettacolo di LIberi Amori Possibili è tratto dal libro gli svergognati di Delia Vaccarello, lo spettacolo, attraverso la rappresentazione teatrale, è dedicata alle diversità e a chi deve lottare per guidare il proprio amore oltre il muro dei pregiudizi. Nell'intraprendere questo percorso , il regista e attore Maurizio Argàn, ha cercato di trovare innanzitutto le varie origini su varie cose ' Con la lente di ingrandimento dei miei ricordi e dei miei incontri, ho cercato di comprendere meglio me stesso e ciò che mi circonda. Non volevo fare uno spettacolo con molti personaggi, volevo invece che fossero tutte le loro anime a piombare dentro una persona sola e che in qualche modo, questa, li rappresentasse tutti', sostiene il regista. In tu amore mio non mi riconoscerai più....non c'è pessimismo , nè tanto meno pacche sulle spalle, non c'è nulla di buono e nulla di male, c'è solo sentimento. ' Credo che i pregiudizi, cosi come i sentimenti siano semplicemente come tante altre cose: nascono e muoiono, e che da loro rotolino via cose nuove che nascono e muoiono. Non penso che ' tu amore mio non mi riconoscerai più....' abbia la pretesa di parlare cosi profondamente dell'argomento nè ai ragazzi nè agli adulti, ma forse ci prova', Anche ai ragazzi e alle loro speranze, alla loro vitalità, alla loro cattiveria e alla loro capacità di provare a cambiare è dedicato questo spettacolo. I giovani hanno bisogno di essere sovversivi, anche e soprattutto nelle idee e noi ' grandi' abbiamo bisogno che lo siano. Molta falsa moralità, e una falsa civiltà non fanno di una società la migliore in cui continuare a vivere

 

Maurizio Argàn è attore, autore, regista: Inizia la sua attività nel 1990: Si forma in vari laboratori condotti fra gli altri da: Gianluca Reggiani, Leo De Berardinis, Vittoria Chaplin, Teresa Ludovico, Cesar Brie, Thomas Otto Zinzi, Emma Dante... Due Gli incontri fondamentali uno con Alfonso Santagata che lo vuole Fra gli interpreti di ' Tragedia'ammare', l'altro con Pippo Del Bono . E' interprete di lavori di Manfrè, Chiarenza, Biselli, Casale. Nel 1998 è uno dei fondatori di Teatro della Centena: nel 2000 di pianoterrateatro. Nel 2003 da vita al progetto Passioni percorso in 5 spettacoli di cui il primo ' Tu amore mio non mi riconoscerasi più....'ha visto la luce nell'ottobre 2003 ed è stato scelto dalla commissione teatrale provinciale per essere inserito in Argo Navis, percorsi teatrali nella provincia di Rimini, spettacolo tratto da 'Gli Svergognati' di delia Vaccarello.

E' organizzatore e direttore artistico del festival ' Le voci dell'anima - incontri teatrali' giunto alla sesta edizione. Nel 2008 , in collaborazione con il regista Stefano Masi e con la danzatrice Elisa Barucchieri e il suo gruppo >Res Extensa di Bari da vita al progetto Mythoi , viaggio attraverso i miti moderni di cui a giugno il debutto del primo spettacolo ' Mythoi: fragilità' viaggio attraverso l' 'anima' di Marylin Monroe e Maria Callas.

 

 

estratto recensioni dello spettacolo

 

TU AMORE MIO NON MI RICONOSCERAI PIU’…..

E’ il sentimento. E’la passione. Nel nome dell’amore: E’ sicuramente la passione il filo conduttore di ‘ tu amore mio….’ di e con Maurizio Argàn,. ….La passione e l’amore di un padre verso il proprio figlio, un affetto forte  e sincero incrinato dal pregiudizio: il padre alletta le notte di nottambuli uomini esibendosi in qualche locale con veli, pizzi, giri di boa.

Gli spettatori divisi in due spalti ad osservarsi ed osservare la passerella sulla quale l’attore si muove e consuma il suo monologo tratto da ‘gli svergognati’ di Delia Vaccarello. Parole fatte di passato e di presente, di ricordi e di quel che sarà, intrise di desiderio di volere vivere una vita felice. Uno spettacolo fatto di momenti intensi, introspettivi, da confessionale, molto passionali, alternati ad attimi più frivoli e  spensierati ma ugualmente intensi, alla ricerca della vera felicità lontana dal pregiudizio’

Michele Pazzini, TEATRUS,

 

TU AMORE MIO NON MI RICONOSCERAI PIU’

Rompere quel maledetto pregiudizio che non prevede il mistero di ogni esistenza: essere. Essere una forma, o un cuore che ha bisogno di esprimere l’amore. Cosa succede quando una persona decide di cambiare sesso, dirottando i propri istinti  verso una coerente corrente? Un gioco delle parti che fa male. Una partita a scacchi con la morale. Scandaglia la società contemporanea ‘ t amore mio …’ prodotto da Teatro della Centena e Marganproduzioni. Maurizio Argàn porta alla vista della platea, con grande intensità, un arcobaleno di personaggi borderline , che dietro una maschera convenzionale nascondono un  cuore che soffre. Che si erge a corpo e voce: Per chiedere al pubblico un’umanità che spesso si vuol negare col silenzio.

Alessandro Carli, LA VOCE,

 

TU AMORE MIO NON MI RICONOSCERAI PIU’….

Si veste e si sveste: La parrucca, i tacchi alti, una gonna di tulle. E poi di nuovo i pantaloni, i capelli corti, la canottiera. Uomo-padre-donna-amante: Drag queen alla ricerca della propria identità. Si srotola come un confessionale apiù voce tra lirismi e razionalità, colori sgargianti musica dance e dolci melodie lo spettacolo ‘tu amore mio….’di e con Maurizio Argàn. Un mix di tonalità per questa prima piece  del progetto ‘Passione’. Dedicato alle diversità e a chi deve lottare per guidare il proprio amore oltre il muro dei pregiudizi. Un primo studio che si avvale di un buon testo e di un’intensa ed emozionante recitazione. Nelle corde di Argàn che già con ‘il minotauro’ ha intrapreso l’esplorazione dell’universo inquieto e problematico dei diversi…Sull’onda dei contrasti. Intimismo e varietà dalle tonalità pop. Si entra nel buio, una fievole luce puntata sul pubblico e poi i fari accecanti di una disco dance psichedelica. In primo piano la gestualità e un’alternanza di ritmo che , a corrente alternata, passa con nonchalance  dal drammatico all’umoristico. La piece, ( musica, parole, movimenti) arriva al pubblico a frecce, come dardi che colpiscono e lasciano il segno:

Serena Macrelli, IL CORRIERE DI RIMINI,

 

TU AMORE MIO NON MI RICONOSCERAI PIU’

Rosso e nero. Essere o apparire. Audacia e coraggio dei temi trattati -  l’amore diverso, la passione del  cuore – attraversano perpendicolarmente il primo spettacolo del progetto ‘passione’ ideato e vissuto dall’attore Maurizio Argàn. . La piecè si intarsia in domande nude che chiedono all’amore un briciolo di sincerità. In un’atmosfera lievemente retrò – la disposizione del palco stile passerella di moda , ricoda alcuni lavori delle cantine romane degli anni sessanta e settanta – un Argàn provocante e forte di una presenza scenica di rilievo propone le voci intime della sofferenza, dando sfogo ai propri monologhi. La sensazione è quella di assistere ad un viaggio all’interno del costume dell’avanspettacolo: La stessa overtoure scandisce  e chiarisce subito che ‘ quello che state ascoltando non è un prologo ma un avviso ai naviganti’. E di un viaggio in fin dei conti si tratta. Tre storie che diventano una. Come un racconto, una missiva aperta, una testimonianza. Un testamento per il teatro che l’attore vive e sente. E arriva fino all’anima la lettera aperta che questo padre legge e scrive al figlio. Un uomo che ha scelto di cambiare sesso per sentirsi vivo e coerente. E davanti alle accuse sociali, all’ostracismo questo ‘uoma’ domanda allora ‘perché non chiediamo ad un prete di vergognarsi del proprio Dio?’. Silenzio!. Nei cinquanta minuti che scorrono fra riflessioni e sorrisi si sente l’odore del coraggio e l’amarezza delle risposte agli affetti privati. In mezzo però, c’è musica, cuore, passione, divertimento: Lo spettacolo è emozionante, vibrante e riesce a lasciare agli spettatori quel quid che è, in una parola, la prima lettera del sentimento e del progetto ‘passione’.

Sebastiano Vianello, giornale di brescia

 

********************

incontro culturale:

mercoledì 7 maggio ore 19,00 nella sala del teatro a ingresso gratuito

presentazione del libro Come fidanzarsi con un uomo senza essere donna” di Alessandro Fullin, edito da Mondadori. Un'occasione per conoscere direttamente l'autore e approfondire i contenuti del suo ultimo libro nel quale l'essere gay, sostiene Fullin “è l'unico modo che si ha per appartenere al sesso maschile senza per questo rassegnarsi”. L'autore si chiede perché Dio cacciò i gay dal Paradiso Terrestre quando sapeva benissimo che adoravano il giardinaggio. Con questo libro, pieno di trovate spiazzanti, consigli spassionati e divertentissime situazioni quotidiane, l'autore si candida a diventare una sorta di “Littizzetto” del mondo gay, capace di far ridere i lettori di tutti i generi.

 

Alessando Fullin è nato nel 1964. Laureato al Dams di Bologna, ha recitato in diversi locali e teatri italiani: Teatro Bonci (Cesena), Teatro delle Celebrazioni (Bologna), Teatri di Vita (Bologna), Arena del Sole (Bologna), Cassero (Bologna), Teatro Ciak (Milano), Zelig (Milano), Teatro Juvarra (Torino). Ha partecipato alle trasmissioni televisive e radiofoniche: "Buona fortuna" (RAI1), "Crociera" (RAI2), "Fratelli d'Italia" (Stream), "Carta di riso" (RADIO2). Per molti anni ha partecipato a "Zeligay", fino a diventare uno dei comici più amati di “Zelig Circus”. Con Mondadori ha pubblicato Tuscolana (2005).

http://www.alessandrofullin.it/

 

L'incontro sarà moderato dal giornalista...della testata...

BIGLIETTI:

INTERO:                                                                                   18 Euro

RIDOTTO GIOVANI:                                                       13 Euro

RIDOTTO ANZIANI                                                                                              9 Euro

ABBONAMENTO                                                                                             70 Euro                                  

 

ORARIO SPETTACOLI:

Lunedì – Sabato:                                                                     ore 21,00

Domenica                                                                        ore 16,00

 

ORARIO BIGLIETTERIA (TEL. 02/8323126)

Lunedì – Venerdì                                                                  15,00 – 19,00

Sabato                                                                                                       16,30 – 19,00

Domenica                                                                14,00 – 18,30

biglietteria serale nei giorni di spettacolo                                   19,00 – 21,30

 

PRENOTAZIONI:

È possibile inoltre prenotare:

via e-mail a biglietteria@teatrolibero.it

 
     
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Milano
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...
 
     
Recensioni  
  Leggi tutte le recensioni che abbiamo...