Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Eventi nei dintorni del lago di garda
       
 
Manifestazioni > leggi le news
   
Manifestazioni
  Informazioni e aggiornamenti inerenti manifestazioni sul territorio
 
       
 
Spettacoli > leggi le news
   
Spettacoli
  Notizie dal mondo del teatro, a livello nazionale e internazionale
 
       
 
Mostre > leggi le news
   
Mostre
  Notizie e informazioni dal mondo dell’arte
 
       
 
Musica > leggi le news
   
Musica
  Notizie e informazioni dal mondo della musica; concerti, esibizioni, dischi
 
       
 
Libri > leggi le news
   
Libri
  Informazioni e aggiornamenti dal mondo letterario nazionale e internazionale
 
       
 
Corsi e scuole > leggi le news
   
Corsi e scuole
  Notizie e informazioni su scuole e occasioni di apprendimento
 
       
 
Cinema > leggi le news
   
Cinema
  Informazioni e notizie dal mondo del cinema
 
       
 
Scienza > leggi le news
   
Scienza
  Notizie e aggiornamenti dal mondo della scienza
 
       
 
Incontri e convegni > leggi le news
   
Incontri e convegni
  Informazioni e notizie su incontri e convegni nella zona gardesana
 
       
 
Sport e territorio > leggi le news
   
Sport e territorio
  Informazioni e news sul mondo dello sport
 
       
 
Curiosità > leggi le news
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Martedì 12/10/2010
 
 

Sabato 16 ottobre 2010, ore 21.00

 
  (Evento passato)  
 

IL NODO TEATRO presenta IL BUGIARDO

 
 
Teatro Crystal di Lovere (BG)
 
     
   
       
   
   
  Per saperne di più visita:
IL NODO TEATRO
   
 
Quando? il calendario dell'evento
Sabato / 16 Ottobre 2010  
     
 
 
 

IL NODO TEATRO presenta IL BUGIARDO di Carlo Goldoni.

Regia : Alberto Cella

 

 
     
 

Sabato 16 ottobre 2010, ore 21.00

Teatro Crystal di Lovere (BG)
Via Valvendra 6 – 24065 Lovere (BG)

Ingresso : 5,00 €

 

 
 

NOTE DI REGIA

A Goldoni è affidato il merito della grande riforma del teatro italiano, del passaggio epocale dell’arcaico teatro della commedia dell’arte a quello più strutturato detto moderno.

Sostanzialmente si passa dall’interpretazione a soggetto a quella da copione. In pratica se nella commedia dell’arte il soggetto, ovvero la maschera, è il cardine su cui ruota il canovaccio che delimita il confine dell’improvvisazione, nel teatro moderno il copione è il punto di partenza sul quale costruire un allestimento.

A Goldoni viene attribuito il primato della stesura scritta. L’esperto commediografo sa che il cambiamento non può essere radicale ed immediato, conosce le proprie risorse e le sfrutta con maestria. Le maschere non muoiono da un giorno con l’altro ma si estinguono gradualmente man mano il successo della commedia in prosa aumenta.

L’iter artistico dell’autore parte dalle commedie degli anni ’40 dove le maschere sono ancora tali, finoa ad arrivare agli anni ’50 e ’60, quelli della maturità e della produttività, della grande scommessa di scuotere la disattenzione del pubblico nei confronti del teatro, delle sedici commedie in un anno (stagione 1750-1751); in questo periodo le maschere si confondono con i personaggi, abbandonano il loro carattere fisso, interagiscono con la scena, seguono un intreccio scritto e battute da copione. Solo dopo arriveranno gli anni della Comédie Italienne, dove ormai le maschere non esistono più.

Io credo nei percorsi storici, credo che i cambiamenti, per quanto rivoluzionari, si avverino quando giungono a maturazione, non credo ai primati. Mi piace quindi immaginare Goldoni come il portavoce di un malcontento più generalizzato, di un esigenza di cambiamento, il traghettatore del teatro comico verso una sponda più istituzionale. In realtà il prolifico innovatore invecchia presto e le sue commedie, sempre di grande richiamo, non riescono a trovare soluzioni più evolute, rimangono uguali a se stesse. La configurazione dell’intreccio resterà immutata, gli amanti bassi e alti incrociano i loro destini generando equivoci, Pantalone e Balanzone acquistano più spessore, diventano Conti e Baroni, ma continuano a muoversi sul medesimo sfondo e così pure i servi e gli altri personaggi.

Non possiamo dimenticare l’importanza di Goldoni per la diffusione della lingua italiana, ma nemmeno l’aspetto libertino del suo carattere, l’incredibile modernità del su pensiero riguardo alle differenze di classe, al pacifismo, concetti e definizioni assolutamente incomprensibili per l’epoca. Egli rimane nella memoria storica come l’uomo di teatro, il commediografo, non il poeta, il letterato, l’intellettuale, ma semplicemente il maestro d’arte.

Ne “Il Bugiardo” (commedia del 1751) balza immediatamente alla luce il grande sforzo di mediazione dell’autore. Da una parte la voglia, probabilmente, di esprimere concetti più raffinati, pur rimanendo comprensibile e godibile, ad una fascia di pubblico più ampia e di diversa estrazione, dall’altra la consapevolezza di dover mettere in scena un testo con attori-maschera forzandoli verso modalità recitative assolutamente diverse da quelle della commedia dell’arte.

Il nostro allestimento vuol rimarcare questa sfumatura pratica del testo. Le maschere indossano abiti d’epoca, non i costumi tradizionali dei quali rimangono solo alcuni cenni : Arlecchino ha solo una parte d’abito a pezze colorate, del dottor Balanzoni rimane solo la parrucca e così per tutti gli altri personaggi. L’influenza della commedia dell’arte è valorizzata nelle posture e nelle movenze classiche delle maschere poste come vincolo di partenza allo studio dei personaggi, e dalla libertà d’improvvisazione nelle scene di raccordo.

Per mantener fede all’intento di proporre una rilettura del testo moderna e attuale l’allestimento scenico mira alla sobrietà e alla versatilità. Quinte mobili ritraggono scorci d’interni ed esterni immortalati in uno spazio temporale etereo, sospeso tra la Venezia immobile dell’immaginario collettivo e i tessuti moderni dei costumi e dei drappi, pochi elementi scenici mantengono nuda la quadratura del palcoscenico; i movimenti fuori scena sono spesso visibili dal pubblico. Tutto questo per richiamare nello spettatore la sensazione di assistere a uno spettacolo di strada proponibile ovunque come nella tradizione della commedia dell’arte.

A. Cella

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Lovere
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...