Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Eventi nei dintorni del lago di garda
       
 
Manifestazioni > leggi le news
   
Manifestazioni
  Informazioni e aggiornamenti inerenti manifestazioni sul territorio
 
       
 
Spettacoli > leggi le news
   
Spettacoli
  Notizie dal mondo del teatro, a livello nazionale e internazionale
 
       
 
Mostre > leggi le news
   
Mostre
  Notizie e informazioni dal mondo dell’arte
 
       
 
Musica > leggi le news
   
Musica
  Notizie e informazioni dal mondo della musica; concerti, esibizioni, dischi
 
       
 
Libri > leggi le news
   
Libri
  Informazioni e aggiornamenti dal mondo letterario nazionale e internazionale
 
       
 
Corsi e scuole > leggi le news
   
Corsi e scuole
  Notizie e informazioni su scuole e occasioni di apprendimento
 
       
 
Cinema > leggi le news
   
Cinema
  Informazioni e notizie dal mondo del cinema
 
       
 
Scienza > leggi le news
   
Scienza
  Notizie e aggiornamenti dal mondo della scienza
 
       
 
Incontri e convegni > leggi le news
   
Incontri e convegni
  Informazioni e notizie su incontri e convegni nella zona gardesana
 
       
 
Sport e territorio > leggi le news
   
Sport e territorio
  Informazioni e news sul mondo dello sport
 
       
 
Curiosità > leggi le news
   
Curiosità
 
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Banner LIBRERIA LA FENICE. A Brescia vende Libri antichi e fuori catalogo. accedi al sito web www.librerialafenice.it
 
Broker internazionale commercio metalli ferrosi e non ferrosi
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 
Venerdì 30/01/2009
 
 

Dal 30 gennaio 2009 all'1 febbraio 2009

 
  (Evento passato)  
 

Progetto teatrale per la Valle Trompia:Ventiseiesima edizione

 
 
Spazio Praticabile ▪ Via Dante, 159 - Ponte Zanano di Sarezzo
 
     
   
       
   
   
  Per saperne di più visita:
TrEATRO – Associazione Culturale
   
 
Quando? il calendario dell'evento
da Venerdì 30 Gennaio 2009
a Domenica 1 Febbraio 2009
 
     
 

La rassegna della Valle Trompia “Proposta ‘09”  prosegue con una tre-giorni consecutiva di spettacoli, raccolti sotto il nome di “Sembianze”, che offre un teatro attuale più che mai, sensibile a tematiche sociali e civili che ci toccano quotidianamente.  E, in queste serate, al linguaggio teatrale si affiancheranno momenti di intrattenimento con musica dal vivo  e servizio bar (aperitivo pre-teatro e drinks post-teatro).

 

 
     
 

La prima delle tre serate, quella di venerdì 30 gennaio, vede riproposto un vecchio lavoro dell’ Associazione Culturale TrEATRO, Le emicranie non perdonano, che parla della difficoltà dell’essere ciò che realmente si è e, nella fattispecie, della sofferenza  e della fatica nell’accettarsi e nel farsi accettare dagli altri quando questa questione coinvolge la propria identità sessuale. Oggi questo argomento non è più tabù come un tempo… quanto si è sentito parlare di Vladimir Luxuria:  “Luxuria è in parlamento, Luxuria vince l’isola dei famosi”… due esperienze del transgender  Vladimiro Guadagno che sono entrate in un quotidiano pochi anni fa assolutamente inimmaginabile.  Il lavoro è ispirato ai testi di Copi: poliedrico artista argentino, omosessuale, morto di AIDS . Vissuto tra l’Europa e l’America, divenne famoso in tutto il mondo come autore di fumetti e di teatro. In Italia le sue strisce sulla “donna seduta” furono pubblicate per anni dalla rivista “Linus”. I suoi personaggi non solo sono uomini che diventano donne e donne che diventano uomini, ma soprattutto interpretano all’estremo l’ambiguità della condizione umana. Prende vita così la storia di un uomo, di un transgender che rincorre le poche ore che gli restano prima della “visita inopportuna”. Memorie che si affastellano negli scatoloni ammucchiati per un trasloco, negli abiti smessi, nei grotteschi giochi di ruolo di un dragare con “mises” firmate, sulle orme di un mito: Evita Peron... Sproloqui, ansie, paure si alternano nel confuso e surreale vivere tra le pareti di un bagno, l’ultimo atto. Una sorta di teatrino domestico, sberleffo alla situazione che si va evolvendo. L’ambiguità è portata fino alla battuta finale, momento chiave dello spettacolo, in cui la morte altro non è che un personaggino insignificante, ombrosetto e caratteriale.

Sabato 31 gennaio è la volta di Morra, vincitore del Premio nazionale Calandra 2007- Miglior spettacolo, miglior regia.  La grande tradizione della Commedia dell’Arte viene rivisitata da un contemporaneo Pulcinella che si ritrova a monologare con il pubblico “di quei tre o quattro fatti che conosce”. Fatti che tutti in fondo conosciamo, “perché le voci girano, perché l’abbiamo letto sui giornali”. I fatti sono quelli della cronaca legata alle vicende camorristiche degli ultimi anni, quelle che Roberto Saviano ha coraggiosamente portato alla luce nei suoi scritti. In particolare uno: la storia di Ernesto, giovane lavoratore di Scampìa (il famoso quartiere dormitorio delle Vele di Napoli), “ucciso per mano della camorra, ma che con la camorra non c’aveva niente a che fare”.
Il contenuto dell’atto unico è tragico per i fatti reali citati: migliaia di morti ammazzati dal 1979 a oggi in una guerra non riconosciuta e tuttavia palese. Ma è anche comico perché nell’interpretazione teatrale l’attore -pienamente immerso nella sua parte di “maschera”, il pauroso ma chiacchierone Pulcinella- fra salti, giochi di parole e coinvolgimenti dialettici, diverte, seppur amaramente: con l’ausilio delle tante maschere che via via calza si trasforma di volta in volta nei guappi, nelle vittime, nei latitanti, nei boss. Personaggi che hanno nomi e cognomi reali. Ogni riferimento a persone o fatti realmente esistiti è puramente necessario. In scena una batteria, a scandire la vita delle parole, e tre valigie, anch’esse in continua metamorfosi a rappresentare quartieri, nascondigli, capezzali, e le famose Vele di Scampia.

Al di “qua” del caos è l’ultimo appuntamento delle tre serate di Sembianze, quella di domenica 1 febbraio. La lettura spettacolo è stata pensata da un gruppo di persone italiane che, conosciuta la storia di Srebrenica, sono state unite dal desiderio di informare, attraverso le parole di un libro e le testimonianze dirette, chi durante la guerra viveva dall’altra parte del mare e non ha saputo ciò che è successo. Il filo rosso è quello del libro “Al di là del caos” di Elvira Muičić, in cui si racconta sempre di persone, di umanità nel senso più profondo, nel modo più spinto, nelle situazioni più estreme. Il pubblico e gli interpreti vengono lasciati di fronte a se stessi, il loro spirito critico chiamato in causa, il senso di appartenenza e di solidarietà rimesso in gioco. “La guerra è dentro di noi”. Da questo si parte e a questo, a luci spente, si ritorna. E’ un lavoro in continuo mutamento. Le musiche, le letture scelte, le fotografie e le sequenze non sono mai le stesse. La necessità di raccontare quanto ci sta intorno nella quotidianità, accostato ai temi della guerra, diventa di volta in volta grottesco, tragi-comico, contraddittorio o più semplicemente assurdo.  Si attraversano De Andrè, Gaber, l’oroscopo, i cartelloni pubblicitari e i consigli per gli acquisti. Una nuova distanza dalle cose si recupera proprio attraverso le pagine del libro che racconta storie in apparenza molto lontane ma nello stesso tempo, proprio grazie a questa presunta e fittizia lontananza, fornisce la chiave di lettura per scardinare la nostra abitudinarietà.

 

 
 

Le emicranie non perdonano


Associazione Culturale Treatro
drammaturgia di Fabrizio Foccoli e Antonello Scarsi
con Antonello Scarsi
regia di Fabrizio Foccoli
     
Spazio Praticabile ▪ Via Dante, 159 – Ponte Zanano di Sarezzo (BS)

Venerdì 30 gennaio 2009
Ore 21:00 - ingresso con tessera 2009 (sottoscrizione libera) Drink&Sound pre e post teatro con il Circolo Arci U.n.o Le Tits - aperitivo dalle 20.00; al termine dello spettacolo drinks e musica dal vivo

 

 
 

Morra


Liberamente tratto dalla cronaca quotidiana di Scampia
Teatro Labrys
Scritto e interpretato da Roberto Capaldo
Ritmi percussivi Simone Di Bartolomeo
Regia e drammaturgia Fabrizio Di Stante

Spazio Praticabile ▪ Via Dante, 159 – Ponte Zanano di Sarezzo (BS)
Sabato 31 gennaio 2009

ore 21:00 - ingresso con tessera 2009 (sottoscrizione libera)
Drink&Sound pre e post teatro con il Circolo Arci U.n.o Le Tits - aperitivo dalle 20.00; al termine dello spettacolo drinks e musica dal vivo.


 

 
 

Al di “qua” del caos.


La guerra siamo noi, la guerra è dentro di noi
Tratto da “Al di là del Caos” di Elvira Muičić

con Gerardo Ferrara (voce narrante, percussioni), Alan Zamboni (fisarmonica, pianoforte) e  Paola Papirio (voce, proiezione fotografie)

Spazio Praticabile ▪ Via Dante, 159 – Ponte Zanano di Sarezzo (BS)
Domenica 1 febbraio 2009
ore 21:00 - ingresso con tessera 2009 (sottoscrizione libera)
Drink&Sound pre e post teatro con il Circolo Arci U.n.o Le Tits - aperitivo    dalle 20.00; al termine dello spettacolo drinks e musica dal vivo

Informazioni allo 030 – 8901195

 
Aggiungi a Del.icio.us Aggiungi a digg Aggiungi a Facebook Aggiungi a FURL Aggiungi a Google Bookmarks Aggiungi a SphereIt Aggiungi a Spurl Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo My Web Aggiungi a OK Notizie
     
   
     
     
   
     

 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
 
 
 
   
  Scopri tutte le informazioni sul comune di Sarezzo
   
 
Eventi sul Lago di Garda  
  Scopri tutti gli eventi e le manifestazioni culturali...  
     
Luoghi e locali  
  Trova il tuo albergo, ristorante, i locali per
il tempo libero...