Lago-di-Garda.NET - navigare nell'informazione del Garda
Luoghi e locali
     
  Tempo libero sul Garda  
       
 
Musei del lago di garda
   
Musei
  Musei da visitare
 
       
 
Cinema del lago di garda
   
Cinema
  Tutte le sale cinematografiche
 
       
 
Markets del lago di garda
   
Markets
  Tutti i centri per la spesa
 
       
 
Negozi del lago di garda
   
Negozi
  I centri per lo shopping
 
       
 
Teatri del lago di garda
   
Teatri
  Tutti i teatri
 
       
 
Luoghi da visitare del lago di garda
   
Luoghi da visitare
  Tutti i luoghi di interesse
 
       
 
Sport del lago di garda
   
Sport
  Un elenco dei numerosi sport praticabili sul lago di Garda
 
       
 
Nautica del lago di garda
   
Nautica
  Il piacere del lago da vivere su imbarcazioni da diporto
 
 
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
Banner ITS, siti web con elevata visibilità sui motori di ricerca. www.itsol.it
 
Il Nodo Video: produzione audiovisivi
 
Bonora auto: l'autosalone e officina per commercio autoveicoli usati a Desenzano.



 
     
   
   
                       
  Invia d un amico Invia ad un amico   Stampa la pagina Stampa   Aggingi ai preferiti Aggiungi ai preferiti   Aggingi ai preferiti Feed Rss
                       
     
 

Teatro amilcare ponchielli

 
 
 
     
   
L'interno del Teatro        
   
  L'interno del Teatro
   
 
 
Corso Vittorio Emanuele 52
26100 cremona
Tel: 0372 22000
 
  Web site www.teatroponchielli.it
 
 

E' il teatro principale di Cremona. Vi si svolge la stagione lirica e la stagione di prosa.

LA STORIA

L'attuale edificio del Teatro "Amilcare Ponchielli" è il risultato di una serie di interventi di costruzione, ricostruzione, modifiche e restauri che dura da duecentocinquanta anni.

La storia inizia nel 1747 quando un gruppo di nobili decide di dotare la città di un vero e proprio teatro, in sostituizione delle varie sale, in qualche modo provvisorie, e comunque scomparse, che lo avevano preceduto. Protagonista della coraggiosa iniziativa fu il nobile Giovan Battista Nazari che affidò l'incarico della progettazione a Giovanni Battista Zaist, architetto cremonese che faceva parte della cerchia dei famosi Bibiena, scenografi attivi fra gli anni Trenta e Settanta del Settencento. Il teatro venne chiamato "Nazari" dal nome del proprietario, ma cambiò nome nel 1785 quando venne acquistato dalle famiglie nobili che divennero proprietarie dei singoli palchi: divenne così il teatro della "Nobile Associazione".

La prima costruzione venne distrutta nel 1806 da un incendio, come spesso accadeva ai teatri in legno del Settencento; ne venne però decisa l'immediata ricostruzione, affidando il progetto all'architetto teatrale Luigi Canonica, che si ispirò al suo maestro Piermarini che aveva nel 1778 realizzato il Teatro alla Scala di Milano. Venne così costruito uno dei migliori teatri dell'epoca, con sala a forma di ferro di cavallo, quattro ordine di palchi e loggione, che prese il nome di teatro "Della Concordia", inaugurato il 26 dicembre 1808.

All'esterno, la facciata evidenziava l'importanza del ruolo che il teatro andava assumendo nel contesto sociale della città: l'elemento architettonico più vistoso era costituito dal pronao, sorretto da quattro grandi colonne ioniche, con la corsia per il passaggio delle carrozze che portavano in teatro gli spettatori di rango più elevato.
   L'opera creata dal Canonica ebbe però vita breve: nel gennaio 1824 un nuovo incendio distrusse il teatro, salvandone soltanto lo scheletro murario. La ricostruzione non necessitava questa volta di radicali trasformazioni, poiché il progetto del Canonica era recente e fortemente innovativo.

Luigi Voghera e Faustino Rodi, i due architetti cremonesi cui venne affidato il compito del ripristino, dovevano dunque impostare il loro lavoro sulla scorta del progetto precedente: il teatro riaprì l'8 settembre dello stesso anno. Da subito, inoltre, vennero apportate migliorie, tra cui l'allungamento del palcoscenico che risulta così essere uno dei maggiori d'Italia.

Il teatro "Della Concordia" cambiò nome ufficialmente nel 1907 quando venne intitolato al cremonese Amilcare Ponchielli, insigne compositore d'opera autore della "Gioconda". La gestione condominiale continuò fino al 1986, quando il Comune di Cremona acqusì la struttura e avviò radicali interventi di restauro, ripristino e di adeguamento tecnologico che ne consentirono la riapertura nel 1989.

Dal gennaio 2003 la Fondazione Teatro Amilcare Ponchielli è subentrata al Comune nella gestione dell'attività.

L'attività annuale del teatro è rivolta a tutte le forme di spettacolo, da quelle tradizionali a quelle più nuove e sperimentali ed è strutturata per stagioni: lirica, concertistica, di prosa e di danza. Inoltre programma un vero e proprio festival di musica jazz, Progetto Jazz, in collaborazione con gli altri teatri della provincia di Cremona, nonché il Festival di Cremona "Claudio Monteverdi", dedicato alla civiltà musicale del Seicento ed imperniato sulla figura del più insigne compositore cremonese. 

 

 

 
     
   
     
 
Banner IL NODO TEATRO: produzione spettacoli teatrali in tutto il nord Italia. Organizzazione rassegne e corsi di teatro. www.ilnodo.com
 
 
 
 
 
     
  05/11/2017  
Stagione Concertistica 2017/18 al Teatro Ponchielli  
  Nove straordinari appuntamenti divisi tra tradizione e innovazione con...  
     
  01/11/2017  
Teatro Ponchielli: Stagione di prosa 2017/18  
  Grandi nomi per la Stagione di Prosa del Teatro Ponchielli da Marco Pa...  
     
  30/09/2017  
Stagione lirica 2017  
  in scena La Cenerentola, Ettore Majorana. Cronaca di infinite scompars...  
     
> Tutte le news di Cremona  
   
   

 
   
  Scopri tutti gli eventi del comune di Cremona
   
 
Manifestazioni  
  Manifestazioni, sagre e feste ...  
     
Spettacoli  
  Rappresentazioni teatrali di p...  
     
Mostre  
  Spazio dedicato a mostre, espo...  
     
Musica  
  Concerti e rassegne di musica ...  
     
Incontri e convegni  
  Tutti gli incontri e i convegn...